ChatGPT e Seo Copywriting: come scrivere contenuti di qualità

Negli ultimi mesi si sta parlando sempre di più, nel bene e nel male, di ChatGPT e di quale uso se ne può fare in ambito Digital Marketing, seo e copywriting. Può questa nuova AI surclassare i copywriter umani e generare contenuti di qualità? Scopriamolo insieme.

ChatGPT

INDICE:

Cos'è ChatGPT?

ChatGPT (Chat Generative Pre-trained Transformer) è un modello di linguaggio sviluppato da OpenAI, un'azienda americana il cui obiettivo è quello di sviluppare intelligenze artificiali "buone", ovvero in grado di contribuire ad agevolare i processi umani. Un aiuto di non poco conto, quindi, ma non una netta sostituzione. Vediamo perché.

Come funziona?

Usando le sue parole, l'AI in questione "è stata addestrata su una vasta gamma di testi, inclusi articoli di notizie, libri, conversazioni e molto altro ancora, ed ha la capacità di generare testo in modo autonomo".

Le sue fonti, pertanto, sembrano effettivamente affidabili. Tuttavia, come ribadisce ChatGPT stessa, le sue conoscenze sono limitate ed aggiornate al 2021, quindi potrebbero essere non accurate ed incomplete, mentre numerose prove fatte in questi mesi mostrano anche numerosi errori di informazione. Questi sono alcuni dei motivi per cui è sempre bene verificare le informazioni date.

ChatGPT o SEO Copywriter?

Una delle principali questioni sollevate riguarda la diatriba tra il nuovo modello di AI e i Copywriter, in merito alla creazione di contenuti per il web di qualità ed ottimizzati per i motori di ricerca. La necessità attuale sta, di fatto, nel capire se il primo è in grado di sostituire gli altri e, quindi, se la macchina, l'intelligenza artificiale, può (almeno in questo caso) sostituire l'essere umano.

Gran parte degli esperti del settore, sia per effettiva esperienza e conoscenza del campo, sia per timore per il proprio impiego, sembra credere che nonostante l'efficienza comprovata della nuova AI firmata OpenAi, non potrà avvenire una vera e propria soppressione della scrittura umana.

Sentita una sponda, abbiamo pensato di interpellare anche l'altra: abbiamo chiesto proprio a questo sistema di conversazione avanzato, cosa ne pensa al riguardo. Ecco alcune delle risposte estrapolate:

Ciao. Per scrivere un testo, ottimizzato SEO, di buona qualità e veritiero, è meglio farlo scrivere a te oppure rivolgersi ad un SEO e/o Copywriter?

Ciao! Come AI, sono in grado di generare testi che rispettano le linee guida SEO, ma per un testo di alta qualità e veritiero, è probabilmente meglio rivolgersi a un copywriter esperto in SEO. Questa persona avrà la capacità di comprendere meglio il target di riferimento, i messaggi chiave e le informazioni importanti da includere per ottenere un testo di alta qualità che rispetti anche le linee guida SEO.

Il motore di ricerca Google si accorge se un testo è stato scritto da te? Ciò può essere penalizzante per il mio sito web?

Google utilizza algoritmi sofisticati per rilevare la qualità dei contenuti presenti sulle pagine web, ma non è in grado di sapere se un testo è stato scritto da un essere umano o da un'AI come me. Tuttavia, è importante che i contenuti siano di alta qualità, coerenti e coesi, indipendentemente da chi li ha scritti.
Se i contenuti presenti sul tuo sito web sono di scarsa qualità, poco coerenti o poco coesi, questo può influire negativamente sulle prestazioni del tuo sito web sui motori di ricerca. In generale, Google premia i siti web che forniscono contenuti di qualità e utili per gli utenti. Pertanto, è importante rivolgersi a un professionista per ottenere contenuti di qualità, indipendentemente da chi li ha scritti.

Copiare le tue risposte e trascriverle in diversi articoli di diversi siti web, genera contenuti duplicati?

Sì, utilizzare le mie risposte o quelle di altri motori di elaborazione del linguaggio in più di un sito web senza modificarle o personalizzarle può creare contenuti duplicati. Questo è considerato una pratica negative dai motori di ricerca, poiché i contenuti duplicati possono influire negativamente sulla qualità della user experience e sulla valutazione del tuo sito web da parte dei motori di ricerca.
Inoltre, i motori di ricerca tendono a dare la priorità ai contenuti originali e unici rispetto a quelli duplicati. Pertanto, è importante creare contenuti originali e unici per ottenere il massimo beneficio e migliorare le prestazioni del tuo sito web sui motori di ricerca

ChatGPT è affidabile?

La stessa ChatGPT è consapevole dei suoi limiti e del fatto che rivolgersi ad un professionista del settore è sicuramente una scelta preferibile per scrivere articoli e creare contenuti di qualità per gli utenti. Un'ulteriore conferma arriva dal fatto che, nonostante essa sia in grado di generare testi in modo automatico e di offrire contributi e spunti, non ha una visione così amplia.

Citando le sue parole: "non ho la capacità di comprendere il contesto e le esigenze specifiche del tuo target di riferimento come un copywriter esperto in SEO. Pertanto, potrei essere più utile come supporto nella generazione di contenuti, ma non come sostituto di un professionista esperto".

Oltra a ciò, bisogna tenere conto delle problematiche SEO che potrebbero sorgere, qualora si utilizzasse il solo punto di vista della macchina, come ad esempio, il rischio di contenuti duplicati, sempre penalizzati da Google.

Come usare ChatGPT per creare contenuti di qualità?

Ciò che è stato detto finora non vuole ritenere questo modello di linguaggio uno strumento inutile. Essa infatti, pur non essendo una valida soluzione sostitutiva nella scrittura di articoli e pagine web, può venirci incontro in innumerevoli situazioni. Eccone alcune:

L'utilizzo di questo ormai famoso modello di linguaggio di grandi dimensioni, costituisce un interessante passo in avanti ed aiuto, ma, più che una sostituzione definitiva, esso risulta uno strumento integrativo e complementare per l'essere umano, il quale ancora risulta insostituibile.

Cosa sono i siti web responsive e perché è importante averne uno

I siti web responsive o mobile friendly, sono quelli che si adattano automaticamente alla dimensione dello schermo del dispositivo utilizzato per visualizzarli. Ciò significa che possono essere visualizzati correttamente sia su uno schermo di un computer che su quello di uno smartphone, senza perdere alcuna funzionalità o design o mostrare errori.

Negli ultimi anni questa adattabilità allo schermo è diventata sempre più necessaria: gli utenti sono sempre più connessi tramite dispositivi diversi, quali smartphone e tablet, oltre che PC, per questo motivo è imprescindibile rendere il nostro sito web funzionale all'usabilità dell'utente.

Siti web responsive e facilità d'uso

Al giorno d'oggi, i motori di ricerca come Google, danno una priorità ai siti web mobile friendly nei loro risultati di ricerca, quindi è importante che un sito web sia responsive se si vuole raggiungere una buona posizione nelle SERP e farsi, così, trovare dagli utenti.

Anche lato gestione, un sito web responsive risulta più facile da organizzare: non è più necessario creare versioni separate e diverse delle stesse pagine web, in quanto i contenuti si adatteranno automaticamente al dispositivo utilizzato al momento della visualizzazione.

In conclusione, i siti web responsive sono essenziali per garantire un'esperienza utente ottimale su tutti i dispositivi e per ottenere una buona posizione nei risultati di ricerca. Se stai progettando un nuovo sito o se stai pensando di rivedere uno esistente, assicurati che sia responsive per garantire il massimo successo.

Se stai cercando di creare il tuo sito web responsive ma non sai come fare, affidati ad Esalabel, creiamo siti web veloci, moderni e mobile friendly.

Perché è importante rinnovare il sito web?

Rinnovare il sito web è un passo che tutti, anche i più navigati, scelgono di compiere prima o poi. Le ragioni possono essere diverse, dalla volontà di renderlo più accattivante, alla necessità di una ristrutturazione interna ed ottimizzazione migliore. Vediamo insieme per quali ragioni dovresti seriamente pensare ad un restyling del tuo sito web.

Rinnovare il sito web: le ragioni per cui dovresti farlo subito

Rivolgiti ad Esalabel per garantire modernità alla tua azienda e sicurezza ai tuoi clienti.

WordPress: Tema vs Page Builder

Quali sono le differenze tra un tema di WordPress ed un page builder?

Esalabel utilizza un page builder veloce, ottimizzato e moderno. In questo articolo ti spiego i vantaggi e gli svantaggi di questa scelta e quali sono le principali differenze. Scopriamole insieme.

Cos’è un tema?

Un tema WordPress è un layout preconfezionato. Il design e le impostazioni di visualizzazione del tuo sito web potranno essere personalizzati in modo molto lieve. Un tema WordPress è essenzialmente ciò che devi installare e attivare per vestire il tuo sito Web e dargli un aspetto ed uno stile coerenti.

Se hai conoscenze base di codice, puoi modificare altri elementi del tuo tema aggiungendo CSS o PHP personalizzato al tuo tema. Tuttavia, poiché ogni tema ha una propria struttura di dati, se lo aggiorni, WordPress non salverà le modifiche e dovrai modificarlo nuovamente.

Pro:

Contro:

Cos’è un page builder?

Un costruttore di pagine è un modo più completo per creare un aspetto unico per il tuo sito web WordPress. Invece di selezionare un tema e quindi apportare lievi personalizzazioni al tema generale, un website builder, ti consente di approfondire e personalizzare quelle singole pagine e post all'interno del tuo tema WordPress.

Un page builder è essenzialmente un plug-in di WordPress che ti consentirà di personalizzare il tuo sito web in modo avanzato, senza dover modificare le impostazioni del tema o creare altre righe di codice personalizzate.

Pro:

Contro:

Esistono diversi page builder, dai più performanti ai più pesanti. Noi di Esalabel utilizziamo esclusivamente Oxygen Builder, uno tra i più leggeri, performanti e versatili attualmente in commercio, totalmente esente da "bloats", codici inutili che appesantiscono la pagina e da "div inception", ovvero contenitori dentro contenitori, dentro contenitori, esattamente come i sogni nel film Inception, con Leonardo Di Caprio.

Queste sono le principali (e sostanziali!) differenze. E tu? Tema vs Page builder, cosa scegli?

Potrebbe interessarti anche: Siti ecosostenibili: come creare un sito web green

Siti ecosostenibili: come creare un sito web green

Tutto il mondo è paese si è soliti dire. Se il Web fosse un paese, oggi sarebbe il quarto più inquinante del globo per CO2 prodotta. Dunque mi sono chiesta, si possono realizzare dei siti web ecosostenibili? In questo articolo ti spiego come fare per ridurre il consumo energetico del tuo sito web e renderlo più green.

INDICE DEI CONTENUTI: come realizzare un sito web sostenibile

  1. Valuta l'impatto ambientale del tuo sito web
  2. Scegli un hosting sostenibile
  3. I siti ecofriendly sono responsive
  4. Siti web veloci = siti ecosostenibili
  5. Utilizza una cdn
  6. Scegli un sistema di cache performante
  7. Plugin: ne hai davvero bisogno?
  8. Ottimizzazione SEO per sito green
  9. Architettura facile ed efficace

Perché creare un sito web green?

Partiamo da un po' di dati. Lo sapevi che...?

Cosa significa tutto questo? Dobbiamo rinunciare alla comodità della Big Net, mettere alla gogna il colosso di Mountain View e tutti i suoi simili, per accantonare la lotta alle scie chimiche, inneggiando ad una nuova e violenta guerra contro la banda larga?

Ovviamente, no e non è mia intenzione propormi come la Greta Thunberg della rete. Ci sono, però, diverse accortezze da tenere in conto per ridurre la dispersione di energia e rendere il web un posto più "verde". In particolare, troverai qua sotto i miei consigli efficaci per rendere il tuo sito web ecosostenibile e, quindi, più veloce ed ottimizzato.

Siti ecosostenibili: consigli utili per un sito web green

1) Valuta l'impatto ambientale del tuo sito web

Più che un consiglio, è il primo passo da effettuare per una maggiore consapevolezza e per renderti conto di quanto alto sia il consumo adoperato dal tuo sito web. Per calcolarlo ti basta collegarti a Website Carbon Calculator oppure a Sitigreen ed inserire l'URL del tuo sito. Questi servizi calcoleranno le emissioni di CO2 prodotte dal tuo sito web in modo da mostrarti il suo l'impatto ambientale.

I dati di Esalabel estratti da Website Carbon Calulator

2) Scegli un hosting sostenibile

Cosa c'entra l'hosting? Semplice, il problema, come spesso accade, va risolto a monte. I siti web sono ospitati nei data center, edifici strapieni di computer accesi h24 che necessitano di continua energia per funzionare.

Per generare tutta questa energia elettrica vengono usati anche combustibili fossili come (indovina un po'?) il carbone ed il gas. Da qui nasce l'esigenza di servirsi di hosting dedicati: esistono, infatti, alcuni fornitori di servizi che offrono hosting alimentati da fonti 100% rinnovabili. Tra quelli che ti consiglio:

3) I siti ecofriendly sono siti responsive

Un sito web full responsive risulta performante e facilmente navigabile, al contrario di uno lento, il cui design non si adatta al dispositivo utilizzato e che, perciò, spinge l'utente ad abbandonare la pagina. La caratteristica responsive al giorno d'oggi è quindi essenziale, a prescindere dal voler rendere un sito più ecofriendly. Il fattore responsive migliora l'user experience, facilitando l'accesso al sito web sia da desktop che da mobile, riducendo inutili caricamenti dispersivi di energia e rendendo la navigazione molto più efficace. Se non hai ancora una versione mobile friendly del tuo sito dovresti sbrigarti a realizzarla.

4) Siti web veloci = siti ecosostenibili

La velocità di caricamento del tuo sito web influisce su molti punti critici:

Per migliorare la velocità, puoi partire dall'ottimizzazione di immagini e file video, riducendone la pesantezza, e chiederti se sono davvero necessari. Inoltre, una buona pratica è quella di implementare codici puliti.

Un sacco di motivi per prediligere un sito veloce, insomma. A tal proposito, puoi constatare la velocità del tuo sito web qui.

5) Utilizza una CDN

La Content Delivery Network o CDN è un insieme di server dislocati in più parti del mondo che permette la riduzione del tempo di caricamento dei file statici delle pagine del tuo sito web quando un utente si collega. La CDN in parole semplici prende i file statici del tuo sito (jpeg, png, js, css) e li copia in tanti altri server sparsi ovunque. Quando un utente si collega al tuo sito web, viene instradato al server a lui più vicino, evitando tempi di attesa lunghi dovuti a richieste fatte a server lontani. Una delle migliori CDN in circolazione è Cloudflare.

6) Scegli un sistema di cache performante

Quando la richiesta di collegamento arriva al server, questo può metterci molto tempo per effettuare il caricamento dei file, soprattutto in casi di siti web pesanti e ricchi di elementi. La cache tiene in memoria alcuni di questi file e li restituisce molto più velocemente. Usare una memoria temporanea super veloce per conservare e restituire i file all'utente rende la navigazione più dinamica e riduce notevolmente il caricamento dei dati. Tra i plugin più performanti consiglio W3 Total Cache, Wp Super Cache o Wp Rocket (premium).

7) Plugin: ne hai davvero bisogno?

Tra le pratiche peggiori, c'è quella di adoperare mille plugin per qualsiasi cosa. Prima o poi, cercheremo un plugin anche per andare al bagno. Per quanto siano comodi, i plugin appesantiscono molto le pagine web, aumentando i tempi di caricamento, per questo sarebbe opportuno selezionare quelli di cui davvero non puoi fare a meno e usare le vie alternative per gestire i contenuti del sito.

8) Ottimizzazione SEO per sito web green

Il mantra dei SEO. La SEO è come il prezzemolo, in pratica è ovunque. Che c'azzecca con il green web ed i siti ecosostenibili? Sono i seo degli attivisti ambientali che operano con il favore delle tenebre?

No. Semplicemente, se il tuo sito web è ben posizionato sui motori di ricerca, va da sé che sarà più facile e veloce da trovare e saranno tutti più felici e contenti di non dover caricare mille pagine inutili per trovare le informazioni ricercate. Meno ricerche, ma più precise significa più risparmio (di tempo, energia ed angoscia).

9) Architettura facile

Ultimo punto, ma fondamentale, è quello dell'architettura del sito web. Una struttura ben delineata e facile da utilizzare, rende veloce la navigazione. Per raggiungere il contenuto cercato dovrebbero bastare circa 3 clic. Se per arrivare alla pagina interessata l'utente si perde tra pagine ed articoli mal collegati, allora dovresti sinceramente valutare un restyling del sito web. SEO e Web designer, per questo, sono i tuoi Holly e Benji del web, le scelte vincenti, insomma.

ESALABEL è green!

esalabel

ESALABEL, come avrai visto, soddisfa molti dei requisisti sopra citati e può aiutarti a creare il tuo sito web ecofriendly in modo creativo e personalizzato! Chiedi subito un preventivo gratuito: non pensarci troppo, consumi energia!

Questi sono i miei migliori consigli su come creare siti web ecosostenibili e fare un passo avanti di cui non ti pentirai, sia per te che per l'ambiente! Inverti il trend: Scegli Esalabel!